Facebook ed hacker, il conflitto continua!

Facebook ed hacker, il conflitto continua!

Al momento Facebook non rilascia altre informazioni, dichiarando una collaborazione con l’FBI per risalire ai colpevoli di questo attacco massivo. Ogni utente riceverà da Facebook una notifica con le istruzioni da seguire su come mettersi al riparo da eventuali nuove minacce da questi soggetti che hanno le informazioni sulle loro identità e relazioni.

Da quanto emerge gli hacker hanno sfruttato una vulnerabilità legata alla funzione ormai nota con il nome di “Visualizza come”, ottenendo i token di accesso, ossia quelle informazioni registrate sui propri dispositivi che permettono l’accesso al social network senza dover inserire login e password.

In questo modo gli hacker sono entrati in possesso di molte informazioni personali come il nome, i post, il numero di telefono, liste di amici, conversazioni su Messenger, i gruppi a cui si era aderito, data di nascita, sesso, religione, le ricerche fatte.

Insomma il danno effettivamente è ingente, soprattutto se si pensa che con questi dati nelle mani degli hacker ci espone ad attacchi di pishing mirati, furti di identità.

Presta quindi sempre molta attenzione nell’utilizzo dei dispositivi quando esegui l’accesso ai tuoi social network e ti invito a leggere questo articolo Social network e privacy: Social network e privacy: come tutelarsi e comportarsi

Sei interessato ad approfondire?

Se questo articolo ha suscitato interesse e sei interessato ad una consulenza, scrivici oppure chiama il nostro Team, saremo lieti di supportarTi.