Email crittografate: protocolli di codifica a rischio

Email crittografate: protocolli di codifica a rischio

Con questa scoperta le comunicazioni particolarmente sensibili, inviate a mezzo email criptate, non sono più al sicuro come si credeva. Infatti chiunque utilizzi i protocolli di codifica PGP, Pretty Good Privay, e S/Mime, Secure Multipurpose Internet Mail Extension, per proteggere le proprie informazioni, potrebbe vedere compromessa la propria sicurezza.

Le falle scoperte consentono ai “ficcanaso” di leggere il contenuto cifrato delle comunicazioni, anche quelle inviate in passato.

Purtroppo non è tutto! Ad oggi non esiste una soluzione affidabile per correggere le vulnerabilità scoperte, per cui se utilizzate PGP/GPG oppure S/Mime per le comunicazioni sensibili, dovreste disabilitarli subito.

A sottolineare queste vulnerabilità scoperte dal ricercatore europeo, insiste una comunicazione dell’Organizzazione Electronic Frontier Foundation, la quale conferma le vulnerabilità presenti e sottolinea la gravità anche per le email inviate in passato.

Quali sono le contromisure in attesa di patch adatte a risolvere questo problema? Come detto disinstallare i protocolli di PGP/GPG e S/Mime ed utilizzare altri canali di sicurezza, come Signal.

Sei interessato ad approfondire?

Se questo articolo ha suscitato interesse e sei interessato ad una consulenza, scrivici oppure chiama il nostro Team, saremo lieti di supportarTi.