L’engagement sui social network: consigli per avere successo

L’engagement sui social network: consigli per avere successo

Immagini personalizzate, video virali sono elementi importanti per una buona strategia di Social Media Marketing, ossia sono tutti quegli elementi necessari ad aumentare il ritorno della tua campagna pubblicitaria sui social network e scatenare l'engagement.

Tutto ciò non deve però distogliere l’attenzione sulla scrittura, su ciò che si scrive, sulla qualità dei testi che accompagnano video ed immagini in una campagna social, il cosiddetto copywriting. Usando le parole giuste, basandoti su sintesi e senza giri di parole, potrai attirare l’attenzione del pubblico, ossia i potenziali Clienti, e spingerli verso i tuoi obiettivi.

Tra il video, le immagini le parole ed il tuo obiettivo a volte però si possono, o addirittura si devono, creare passaggi intermedi come l’engagement. Ma vediamo cos’è l’engagement e perché è importante.

Cercando di utilizzare parole semplici l’engagement è l’attività svolta sui social netwrok che serve ad attivare il pubblico, i visitatori, per portarli verso un tuo obiettivo. Quindi sviluppare stumenti per interagire con le persone, creare e rispondere alle discussioni, rispondere tempestivamente alle domande del tuo pubblico in modo educato e corretto, accorciare le distanze tra chi legge e chi scrive.

Per ottenere il massimo dal tuo social network devi puntare assolutamente sull’engagement, trasformando la tua area social in una piazza, un luogo dove la distanza umana quasi si annulla, facendola diventare un luogo vero, reale, sincero.

Se stai pensando che sia un impegno troppo grande, un lavoro gravoso da fare, stai sbagliando, perché se pensi che i grandi Brand investono in questo grazie al supporto di specialisti, come Community Manager, allora devi ricrederti.

Per la tua realtà aziendale puoi iniziare a migliorare l’engagement grazie al supporto di social copywriting. Vediamo cosa puoi fare.

Primo obiettivo: il target
Quando si creano i testi, le immagini ed i video devi considerare i target che questi dovranno raggiungere e per farlo devi analizzare le informazioni e le statistiche delle piattaforme social (una per tutti Facebook Insight). In questo modo rispecchi le aspettative di chi legge, di chi ha raggiunto la tua campagna social. In questo modo aumenti notevolmente le possibilità di engagement, di creare interazioni con il tuo pubblico.

Secondo step: scatena l’interesse con una domanda
La potenza di un punto interrogativo all’interno della timeline di una campagna social è dirompente, ma attenzione a scatenarlo nel momento giusto e soprattutto prima di scatenare la tua domanda valuta le reazioni che ne potrebbero derivare. Evita le forzature, vanno contro i tuoi obiettivi, sempre. Un hastag potrebbe essere un valido aiuto nella tua domanda.

Valorizza i contenuti dei tuoi utenti
Chiedere ai tuoi utenti di pubblicare contenuti mentre utilizzano un tuo prodotto oppure mentre svolgono una determinata attività è un gesto ben visto e soprattutto placa quel desiderio di “partecipazione diretta” di ognuno di noi. Naturalmente questo tipo di soluzione dipende dalle caratteristiche del social network in cui stiamo lavorando.

Call to action: boom!!!
Aver provocato una discussione grazie ad una question time è importante perché subito dopo poui e devi scatenare una call to action, ossia invogliare l’utente a fare qualcosa, come ad esempio lasciare un commento, il proprio indirizzo di posta elettronica per essere contattati, una propria opinione. Di solito la call to action si materializza alla fine di un post sul social network e siccome lo spazio per il tuo post è limitato devi essere breve, sintetizzare al massimo. Un ulteriore consiglio: la call to action deve essere breve, diretta e soprattutto imperativa.

L’utilizzo dei social network è importante e sfruttare alcuni strumenti per spingere gli utenti, il pubblico che raggiunge la tua campagna social, verso i tuoi obiettivi è altrettanto significativo per aumentare il profitto del tuo business. Attenzione però ad evitare forzature e utilizzare contenuti di scarsa qualità peggio ancora se falsi.

Sei interessato ad approfondire?

Se questo articolo ha suscitato interesse e sei interessato ad una consulenza, scrivici oppure chiama il nostro Team, saremo lieti di supportarTi.