Facebook e le Aziende: la promozione sul social network.

Facebook e le Aziende: la promozione sul social network.

Vediamo quali sono le novità, le motivazioni che hanno portato a questo aggiornamento e soprattutto cosa cambia per le Aziende che vogliono promuoversi su Facebook.

Traducendo, con umiltà, le parole del CEO, leggiamo:
“I nostri utenti si lamentano dell’enorme quantità di spazzatura (notizie e/o post fake) sui loro wall, ma soprattutto che questa spazzatura rendeva difficoltosa l’interazione con i post dei propri amici.” Mark continua nel suo post dicendo ancora: “Analizziamo costantemente il comportamento dei nostri utenti, ed è proprio in questa operazione che abbiamo rilevato che qualcosa non andava per il verso giusto! ... Quindi abbiamo deciso di intervenire...”

A questo punto potremmo porci una domanda: perché hanno deciso di intervenire? Vediamo …

Il CEO di Facebook sostiene che alcuni studi e ricerche dimostrano che quando utilizziamo i social network per rimanere connessi con i nostri amici, stiamo meglio, siamo felici e sereni, e ci sentiamo meno soli. Ebbene si, ha detto proprio questo, sembra così strano?!?!

Quindi, le persone sui social si divertono, ci piace tradurla così l’osservazione del CEO, per cui se non si divertono più, inizieranno per frequentare sempre meno i social per poi abbandonarli del tutto. Succede anche nella società reale, come si potrebbe restare in un luogo dove si dovrebbero incontrare solo amici per fare due chiacchiere con una bella birra fresca, invece si trovano solo ragazzacci maleducati impegnati in conversazioni volgari e rumorose?

Il Team di Facebook, CEO in testa, ci tengono molto a far si che gli utenti si divertano su Facebook, proprio per evitare che questi abbandonino il social network, ed ecco che hanno deciso di farci un regalo (!!!), cambiare l’algoritmo per migliorare la permanenza sul social.

Quindi il CEO ci racconta che verrà dato più spazio ai post di amici, gruppi che ci interessano, riducendo drasticamente lo spazio a tutti quei contenuti organici, ossia riducendo la visibilità gratuita delle pagine.

Qualcosa non torna, perché già prima di questo aggiornamento dell’algoritmo di Facebook la visibilità gratuita, quindi organica, era prossima solo al 10%!

Quindi da oggi, ma in realtà è sempre stato così, dovrai sponsorizzare i tuoi contenuti tramite Facebook Ads, altrimenti i tuoi contenuti restano fermi al palo. Morale: nessuna novità!

Facciamo allora un pensiero cattivo e diciamo: aumenteranno i costi di gestione di Facebook Ads? Probabilmente si, ma dobbiamo sottolineare che chi già sfruttava Facebook Ads per promuovere i propri contenuti di qualità, da oggi, non subirà alcun aumento significativo.

Insomma non si riesce a capire questo aggiornamento quale significativo e sostanziale novità dovrebbe introdurre, fatto salvo, e ribadiamo il nostro cattivo pensiero, incentivare l’utilizzo di Facebook Ads.

Concludendo: se vuoi utilizzare Facebook per incrementare il tuo business online, allora dovrai produrre contenuti di qualità e sponsorizzarli.

Non sai come procedere per promuovere la tua Azienda su Facebook?

Sei interessato ad approfondire?

Se questo articolo ha suscitato interesse e sei interessato ad una consulenza, scrivici oppure chiama il nostro Team, saremo lieti di supportarTi.